La ragione per cui abbiamo due orecchie ed una sola bocca è che dobbiamo ascoltare di più e parlare di meno.”

Zenone, filosofo greco

 

All’interno di un’azienda ascoltare attivamente i propri collaboratori, fa sì che essi si sentano importanti, capiti e accettati.

Per questo motivo, l’ascolto è un momento particolarmente importante, per motivare i propri collaboratori, ispirandoli fiducia e positività. Solo così si sentiranno di appartenere all’azienda, e soddisferanno il terzo bisogno di base, cioè il sentirsi realizzati.

Inoltre, l’ascolto attivo è in grado di creare delle relazioni affidabili e trasparenti, generando lealtà, e dimostrando che i leader hanno a cuore gli interessi delle persone che fanno parte della propria azienda.  Per questo, quando un leader pratica l’ascolto attivo fa sì che i collaboratori si sentano più rilassati, più consapevoli dei propri punti di forza e di debolezza. Di conseguenza, i collaboratori saranno più disposti a riflettere sui feedback senza mettersi sulla difensiva, creeranno un team più collaborativo e cooperativo, aumenteranno l’autostima tra loro, la fiducia e la soddisfazione sul lavoro.

Ma esattamente perché è importante all’interno di una azienda?

All’interno dell’articolo andremo a evidenziare le caratteristiche e i benefici di questa capacità.

 

Come imparare ad ascoltare in modo attivo?

Prenota una consulenza con il Coach e avrai tutte le risposte che cerchi

 

 

  • Che cos’ è l’ascolto attivo?

Che cos’è l’ascolto attivo? È la capacità di porre attenzione alla comunicazione di un’altra persona, senza intervenire, senza dare consigli o giudizi. È la capacità di saper ascoltare e percepire le ragioni e i sentimenti degli altri, stabilendo un legame di empatia e accettazione dell’altro.

Per tale motivo, quando si pratica l’ascolto attivo è necessario rendersi disponibili a comprendere ciò che l’altra persona sta dicendo, ma per far sì che diventi attivo, l’ascolto deve essere aperto e disponibile, sia nei confronti della persona che stiamo ascoltando sia verso noi stessi, per comprendere meglio i nostri limiti, le nostre difficolta e accettare, a volte, anche, il nostro non sapere.

L’ascolto attivo, inoltre, rientra tra le capacità fondamentali e necessaria all’interno di un’azienda, per questo, Accademia della Formazione ha ritenuto opportuno metterti a disposizione un corso concentrato interamente sulle varie strategie per ottimizzare al meglio l’ascolto attivo.

Ricorda però, che la comunicazione è un aspetto fondamentale da tenere sempre in considerazione sul luogo di lavoro, infatti, lavorare in un ambiente aziendale positivo e stimolante è importante per l’intera azienda, al fine di raggiungere gli obiettivi. Ma senza una comunicazione interpersonale efficace nulla sarà possibile. Però saper comunicare è tanto importante quanto saper ascoltare, infatti per diventare un abile comunicatore è necessario acquisire le giuste strategie da utilizzare nel rapporto con gli altri al fine di raggiungere tutti gli obiettivi.

 

  • Assenza di ascolto attivo in azienda

La carenza di ascolto attivo può avere conseguenze negative sia a livello personale che organizzativo, infatti:

–          riduce l’autostima e l’autoefficacia;

–          causa episodi di stress o burnout;

–          genera incomprensioni e conflitti sul lavoro;

–          porta ad errori o rallentamenti nel raggiungere gli obiettivi stabiliti;

–          può compromettere l’immagine aziendale percepita dai clienti.

 

Ma lavorare attivamente sull’ascolto empatico può portare benefici immediati:

–          crea fiducia e rispetto;

–          riduce le tensioni;

–          incoraggia lo scambio di informazioni;

–          favorisce la risoluzione collaborativa dei problemi;

–          crea un ambiente di lavoro sicuro e stimolante.

 

Vuoi diventare un leader per la tua azienda?

Scopri il nostro corso completo

 

  • L’importanza dell’ascolto attivo per creare dei rapporti di fiducia e intesa con i propri collaboratori

Attraverso l’ascolto attivo dell’altra persona, come già detto in precedenza, si vengono a creare dei legami intensi e trasparenti tra persone, colleghi o superiori.

Ad esempio, costruendo una solida rete di legami all’interno dell’azienda potrai:

  • Spianarti la strada per progetti futuri, grazie a delle relazioni sincere che ti permetteranno di aver di fronte delle persone ben disposte a condividere con te il loro lavoro e le loro informazioni.
  • Essere visto come una persona affidabile, con cui potersi confidare e confrontare, facendo sentire l’altra persona libera di potersi esprimere, senza essere interrotti, trascurati o contraddetti.
  • Migliora le tue competenze, ascoltando in maniera attenta e curiosa i tuoi colleghi.

 

Ma ricorda che la poca comunicazione e il poco interesse che l’imprenditore ha verso i propri collaboratori, è uno dei principali elementi di demotivazione in azienda. Per questo:

“Abbi cura dei tuoi dipendenti affinché loro si prendano cura della tua azienda”.

 

Richard Branson, uno dei miliardari più famosi al mondo

 

Sei interessato a diventare un ottimo ascoltatore per la tua azienda ma non sai da dove iniziare?
Niente panico! Chiedi consiglio al nostro Coach e diventa un leader per la tua azienda

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.