Un’azienda e gli imprenditori che vogliono avere successo non dovrebbero mai dimenticare quanto è importante formare e motivare le proprie risorse umane. I percorsi formativi all’interno delle imprese, infatti, valorizzano le performance e il rendimento delle persone coinvolte, alimentando sia la loro soddisfazione sia la loro crescita individuale.

Dato che i dipendenti sono l’essenza di ogni luogo di lavoro, rappresentano anche quell’ingrediente che può assicurare un vantaggio competitivo all’azienda rispetto ai concorrenti presenti sul mercato. Questo non è certamente un vantaggio trascurabile.

Gestione del personale e motivazione

Nella gestione del personale, quindi, uno dei primi aspetti che bisogna sviluppare è sia l’interazione tra i colleghi sia il rapporto tra questi ultimi e i loro responsabili. Occorre sempre tenere presente l’elemento umano: le risorse sono persone con una loro psicologia e una loro emotività, hanno sentimenti, reazioni e comportamenti soggettivi. È per queste ragioni che va nutrita la loro motivazione.

La capacità del bravo manager sta nel riuscire a incanalare tutte queste energie positive verso la stessa direzione, in modo che convergano e aiutino l’impresa a raggiungere i suoi scopi. Ne gioveranno anche i risultati economici finali.

In che modo si può accrescere e mantenere la motivazione delle risorse umane?

È bene che i lavoratori si sentano fieri e gratificati dal proprio impiego, provino una sorta di orgoglio nei confronti del datore e vivano le proprie mansioni come una possibilità per continuare a migliorare e per mettere in campo le proprie capacità.

Come si fa a creare un terreno fertile per raggiungere questi obiettivi? Il confronto aperto tra capi e lavoratori è il primo passo. Se il dipendente sarà coinvolto nelle dinamiche aziendali e sarà preso in considerazione come parte integrante di tutti i processi, allora sarà anche incoraggiato a dare quel qualcosa in più che permetterà all’azienda di accelerare la produzione. È essenziale poi che le risorse si identifichino in un mondo di valori condiviso con l’impresa. Con tali presupposti, il lavoro di squadra amplificherà la propria efficacia.

L'importanza della formazione

È altrettanto importante poi il capitolo della formazione. I dipendenti potranno essere grati all’azienda che fornirà loro percorsi formativi con cui cresceranno personalmente e lavorativamente. Anche in questo caso l’impresa vedrà immediatamente miglioramenti nei risultati raggiunti ogni giorno dalle risorse debitamente motivate.

Le attività legate alla formazione potranno aumentare sia le soft skills sia le hard skills di ciascun dipendente. Le prime, com’è noto, sono le competenze trasversali: ad esempio autonomia, capacità di adattamento, abilità organizzativa, problem solving, lavoro in team, attenzione ai dettagli. Le seconde invece sono competenze specifiche e tecniche: software, programmi ed eventuali altri strumenti necessari per un dato ruolo.

Grazie a una formazione adeguata e continua, le risorse umane potranno migliorare le modalità con cui gestiscono i vari progetti, sapranno acquisire responsabilità nei processi decisionali, capiranno come gestire eventuali conflitti, svilupperanno la loro autonomia, apprenderanno l’importanza del rispetto dei ruoli, riusciranno a gestire il tempo e lo stress. Attività come queste serviranno anche ad incrementare lo spirito di gruppo e a far nascere legami più forti tra i lavoratori.

Resta aggiornato, seguici su:

Richiedi maggiori informazioni
Categorie: CAMBIAMENTO

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *