Fiducia

fiducia accademia della formazione

Riguardo la FIDUCIA ci sono delle convinzioni e delle idee poco precise. Molte persone partono da un presupposto sbagliato: “fidarsi è bene, non fidarsi è meglio”.

Bisogna invece dare fiducia con intelligenza.

La fiducia   si conquista sul campo, passo dopo passo; alla fiducia non ci si può abbandonare come alla fede, che è invece un atto assoluto.

Quando abbiamo stabilito un vero rapporto di fiducia abbiamo la certezza che il depositario della nostra fiducia dovrà decidere per noi e lo farà nel nostro interesse.

Covey quando parla di fiducia usa la metafora del conto corrente emozionale dicendo che quando si inizia una relazione e come se si aprisse un conto corrente emozionale tra le parti. In qualunque conto corrente prima di poter prelevare c’è bisogno di versare;  cosi con la fiducia, prima di chiederla  a qualcun altro forse è il caso di fare un versamento noi per primi.

il primo passo fiducia accademia della formazioneLa prima cosa

è FARE IL PRIMO PASSO verso l’altro dimostrando apertura cominciando a FARE IO QUALCOSA PER LUI accettando il rischio di non essere ricambiati.

La Fiducia è da considerarsi uno degli aspetti più importanti in qualsiasi tipo di relazione.  

Sia che si tratti di lavoro, di situazione affettiva o semplicemente di amicizia, una relazione basata sulla fiducia favorisce la crescita, il confronto e i  risultati si ottengono anche in maniera  più veloce.

  • In ambito Affettivo se non ti fidi del tuo partner vivrai una relazione sempre basata sul dubbio ed ogni piccola cosa la leggerai come un possibile tradimento
  • Con i Figli la fiducia è alla base di un rapporto di crescita. Se non ti fidi di loro e delle loro scelte corri il rischio di soffocarli con le tue paure
  • In una relazione di Amicizia, la fiducia rappresenta la base del rapporto. Poter contare su un amico che ci conosce a fondo e sa come la pensiamo  ci dà tranquillità.
  • In ambito lavorativo è la prima cosa che un datore di lavoro chiede ai suoi uomini. Poter affidare un  lavoro ai propri  uomini ed essere tranquilli che venga portato a termine secondo quelle che sono state le sue indicazioni, è uno degli obiettivi a cui aspirano molti imprenditori.
  • Nel rapporto dipendenti / datore di lavoro, se i dipendenti  non si fidano delle decisioni e delle scelte del loro leader,   come conseguenza si verificherà che non lo seguiranno. Allo stesso tempo se sentono che il loro leader non si fida di loro tenderanno a impegnarsi per lo stretto necessario . Se non hanno fiducia del fatto che il loro impegno verrà riconosciuto e gratificato le loro performance tenderanno a peggiorare.

Nelle organizzazioni dove manca la  FIDUCIA, si verificheranno:

Incomprensioni, controlli (a volte anche rigidi), “burocrazia”, conflitti, informazioni trattenute, riunioni dopo le riunioni, poco impegno, demotivazione, ostruzionismo, inganno, perdita di tempo e di energie.

Le persone saranno presenti fisicamente sul posto di lavoro, ma non con il cuore e con la mente.

In questo caso saranno portate a fare  il minimo indispensabile per portare a casa lo stipendio, a non sfruttare  il loro talento, la loro creatività, la loro energia e la loro passione, anche perché non si sentono gratificate.

Le persone non vogliono avere a che fare con tutta la burocrazia e la politica di un ambiente con scarso livello di fiducia; di conseguenza quelle di talento se ne andranno via, quelle che rimangono lo fanno contro-voglia.

Tutto questo porta come conseguenza un allungamento dei tempi e aumento dei costi; in questo periodo storico sono costi che le aziende non possono più permettersi di pagare e sostenere.

Nella nuova economia globale vince chi è più veloce e la fiducia è un acceleratore.

Se riconoscete che anche una sola delle casistiche  di cui ho parlato prima, sono presenti nella vs. azienda, potrebbe essere utile iniziare un lavoro sulla fiducia.

Il nostro Progetto

Noi di Accademia della Formazione abbiamo voluto affrontare l’argomento della FIDUCIA in un ambiente completamente nuovo, all’aperto  e con un partner d’eccezione: IL CAVALLO.

fiduciaIl cavallo è un animale predato e pieno di paure e vede noi come predatori, ci vede alla stessa stregua di un lupo o di una tigre che potrebbe azzannarlo in qualsiasi momento.

Immaginiamo che grosso deposito di fiducia deve fare quando decide di farsi avvicinare da un potenziale pericolo o ancora di più quando deve far salire in groppa un potenziale pericolo.

Imparare a conquistarsi la sua fiducia può farci imparare molto nel nostro rapporto con gli altri.

fiducia accademia della formazioneSalirgli in groppa e cavalcarlo significa instaurare con lui un rapporto di rispetto e di fiducia.

Nostro nei suoi confronti perché saliamo sù con la consapevole certezza che si farà condurre e allo stesso tempo lui deciderà di farsi condurre solamente da una persona che rispetta e di cui si fida.

All’interno di un maneggio utilizzando come  metafora il cavallo affronteremo l’argomento  di CONQUISTARSI LA FIDUCIA.

  • PRENDERCI CURA DELL’ALTRO e Imparare a fare il primo passo

Con il cavallo la strigliatura è infatti una forma di intimità, generata dall’affetto reciproco il cavallo ama immensamente venire accudito, in particolare la zona della criniera è molto sensibile alle attenzioni ricevute.

  • IMPARARE A RISPETTARE PER ESSERE RISPETTATO

Il rapporto di fiducia a molto a che fare con quelli che sono i valori di ognuno di noi

Questo perché FIDUCIA e RISPETTO sono due aspetti che vanno di pari passo; Difficilmente posso dare fiducia a una persona che non rispetto.

Dare fiducia a molto a che fare anche con il concetto di PAURA se vedo l‘altro sempre come un possibile nemico che può attaccarmi alle spalle mi diventerà difficile dargli Fiducia

  • Imparare a GRATIFICARE

Il cavallo impara attraverso la Gratifica.  Se fa qualcosa di buono va gratificato, così capirà di essere stato bravo.

L’autocontrollo è dunque imprescindibile, perché il cavallo percepisce l’agitazione di chi lo monta.

Per approfondire la metodologia utilizzata o fissare un incontro, chiama ora la nostra segreteria  tel. 080 4839232 o compila il form

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

il tuo cellulare (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Ho preso visione della privacy